Cosa fare se i rimborsi del Casback non risultano accreditati

Cosa fare se i rimborsi del Casback non risultano

Molti consumatori che hanno aderito al Cashback dall’inizio della sperimentazione, e cioè dalla fase dell’Extra Cashback conclusasi il 31 dicembre 2020, si stanno accorgendo che non tutti gli acquisti pagati con Cashback sono stati registrati dall’App IO. Ciò fa sì che il saldo dei rimborsi risulti minore di quello che avevano pensato di ottenere acquistando quel determinato prodotto.

Adiconsum suggerisce una serie di azioni da fare dopo aver effettuato un acquisto con Cashback:

  • entrare nell’App IO o, nel caso in cui no n avessi aderito al Cashback tramite la suddetta App, ma attraverso un Issuer convenzionato (ossia il circuito che ha emesso la carta di pagamento) sui canali messi a disposizione e verificare se l’acquisto è nella lista dei pagamenti;
  • conservare lo scontrino fiscale;
  • conservare lo scontrino del pagamento digitale dove è indicato il circuito di emissione della carta ( quello per capirci che di solito si butta via perché non permette di poter effettuare il cambio del prodotto).

Cosa fare se non risultano i pagamenti: il ruolo di PagoPa, dell’Issuer convenzionato e di Consap

Si deve ricorrere a PagoPa o all’Issuer convenzionato (cioè il circuito che ha emesso la carta di pagamento) a seconda del tipo di adesione al Cashback che si è effettuata:

  • PagoPa se si aderisce al Cashback tramite l’App IO. PagoPa fornirà l’assistenza tecnica per partecipare al programma e per visualizzare sull’App IO le transazioni effettuate con gli strumenti di pagamento indicati ai fini del Cashback nel caso non ci siano;
  • all’Issuer convenzionato se si aderisce al Cashback senza l’App IO. L’Issuer fornirà la stessa assistenza di PagoPa (vedi sopra).

IMPORTANTE: per assistenza relativa alle singole operazioni di pagamento, sia App IO sia da altri canali, si deve contattare l’Issuer Convenzionato

  • Consap in caso di mancati o inesatti accrediti dei rimborsi compilando il Modulo di reclamo che la Concessionaria dei Servizi Assicurativi Pubblici metterà a disposizione dal mese di febbraio.

Che cosa sta facendo Adiconsum

A fronte delle numerose segnalazioni di criticità dei consumatori relative al Cashback, Adiconsum si è subito attivata, chiedendo l’apertura di un tavolo e ha già avuto un primo incontro positivo con Consap, al quale seguirà a breve un incontro con PagoPa. Vi terremo aggiornati.

FacciamoCrescereTutele

——————–

Sui pagamenti digitali, inoltre, Adiconsum, in collaborazione con UniCredit, sta portando avanti il progetto “PIN 2 – Prevenire e Informare per Navigare Sicuri” che prevede anche un servizio di assistenza via WhatsApp. Se hai dubbi, domande, problemi invia un messaggio WhatsApp allo 06 44170233. Dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18 e il venerdì dalle 9.30 alle 13.

,
Menu