bonus pc

Dal 9 novembre aperte le domande per il bonus pc o tablet e internet veloce

Per coloro che non possiedono un pc e non possono permettersi un collegamento internet al passo con i tempi (banda ultralarga), dal 9 novembre possono richiedere il bonus o il voucher previsto dal Progetto Banda Ultra Larga (BUL), all’interno della Strategia nazionale per la banda ultralarga per far sì che tutte le fasce della popolazione abbiano accesso ai servizi digitali. Il Piano BUL prevede un “Piano Voucher le famiglie”.

Dal 9 novembre prenderà il via la Fase I, quella cioè che consente alle famiglie meno abbienti di acquistare un pc/tablet e attivare contestualmente un contratto con una connessione internet veloce.


In cosa consiste la Fase I del “Piano Voucher per le famiglie?
La Fase I del Piano prevede l’erogazione del bonus per l’attivazione di una nuova utenza di rete fissa e la fornitura di un pc o tablet connessione per le famiglie meno abbienti.

Quali sono i requisiti ISEE?
La Fase I prevede che la richiesta del bonus possa essere presentata dalle famiglie con un ISEE annuo inferiore a 20.000 euro.

A quanto ammonto l’importo del bonus?
Il voucher non può superare il valore complessivo di 500 euro, comprensivo del contratto a internet veloce e pc o il tablet.

Come è ripartito il valore del bonus?
Per il contratto a internet (non inferiore ai 12 mesi, il valore è compreso tra i 200 e i 400 euro
Per la fornitura di un pc o un tablet, il valore è compreso tra i 100 e i 300 euro.

Il minimo della velocità della connessione?
La velocità della connessione non può essere inferiore a 30 megabit al secondo.

Con quale operatore sottoscrivere il contratto dell’utenza di rete fissa?
Chi intende richiedere il bonus deve contattare direttamente l’operatore la cui offerta che risulta accreditata nell’elenco presente sui seguenti siti:
bandaultralarga.italia.it
infratelitalia.it

Come funziona la fornitura di pc/tablet?
Il computer o il tablet possono essere forniti solo insieme all’attivazione del contratto dell’utenza fissa. Sarà l’operatore ad indicare presso quale canale di vendita (grande distribuzione, negozio specializzato, ecc.) avverrà la loro consegna.

In quali Regioni è previsto il bonus?
L’iniziativa riguarda tutte le Regioni, ma alcune di queste hanno posto dei limiti. Si tratta delle seguenti: Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana. In questi casi, prima di procedere alla richiesta è bene informarsi presso la propria regione per conoscere quali sono i Comuni interessati dall’iniziativa.

Quali sono i tempi per l’attivazione e la consegna del pc/tablet?
L’operatore una volta verificata la disponibilità delle risorse, dovrà raccogliere ed inserire sul portale di infratelitalia le informazioni per l’attivazione del bonus. Una volta ottenuta sul portale la dicitura “PRENOTATO” per la pratica inserita, l’operatore avrà 90 giorni di tempo per attivare la connessione e fornire il pc/tablet.


L’informativa preparata dalla Cisl Bergamo

,
Menu