Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Lunedì, 26 Gennaio 2015 08:14

A rischio 200 posti nella formazione

Si è svolto venerdì 23 gennaio l'incontro tra l'assessore regionale all'Istruzione e formazione, Valentina Aprea e le parti sociali per impostare le scelte e le iscrizioni al prossimo anno scolastico 2015-2016 per i corsi di formazione professionale in Lombardia. Nonostante il positivo lavoro fatto in queste settimane con gli enti di formazione per razionalizzare il sistema sulla base delle risorse nazionali calanti, l'assessore ha presentato un piano che taglia complessivamente le iscrizioni per il prossimo anno scolastico per circa 3.000 studenti che non potranno accedere a queste scuole nella nostra regione.

Più precisamente si tratta della riduzione di 700 iscrizioni alle classi prime, di una riduzione del 30% dell'accesso alle classi quarte e dell'annullamento delle classi quinte.

"Le scelte presentateci dall'assessore Aprea oggi sono negative perché vanno a tagliare il diritto allo studio in un settore, quello della formazione professionale, sempre più scelto da ragazzi e famiglie, sempre più interessante per il mondo produttivo e vero antidoto alla dispersione scolastica - dichiara Roberto Benaglia, segretario regionale del sindacato CISL Lombardia presente all'incontro -. Le scelte della Regione sembrano essere puramente di carattere politico. A fronte di una riduzione dei trasferimenti nazionali, il bilancio regionale, l'utilizzo dei Fondi europei e, come da noi indicato, lo strumento di Garanzia Giovani, permetterebbero all'assessorato di effettuare scelte che mantengano e non riducano l'offerta formativa e di istruzione”.

Perché non si fanno queste scelte? Perché si lasciano in Garanzia Giovani 14 milioni di euro sulla formazione completamente inutilizzati che basterebbero invece a risolvere ampiamente il problema? Secondo la CISL lombarda colpire il principale canale di collegamento tra scuola e lavoro mentre molte altre risorse vengono disperse in mille rivoli è ingiusto e incomprensibile. Regioni come il Piemonte e lo stesso Veneto hanno fatto scelte completamente diverse e più razionali a difesa della formazione professionale.

Rivolgiamo un forte appello all'assessore e a tutta la politica regionale - conclude Benaglia - affinché ci si risieda subito attorno ad un tavolo per trovare nuove soluzioni adeguate che sono a portata di mano. Oltretutto non possiamo tacere come sindacato il fatto che queste scelte rischiano di avere ricadute negative e pesanti sull'occupazione del settore. Gli enti di formazione potrebbero essere costretti, se abbandonati a se stessi, a tagli sugli organici fino ad un totale di 200 lavoratori in Lombardia".

 

Pubblicato in Comunicati Stampa
Mercoledì, 21 Gennaio 2015 14:31

Banche Spa? Nessuna urgenza, nè necessità

Dopo l'annuncio di “rivoluzione” nel mondo creditizio nazionale annunciata da Matteo Renzi la Cisl Bergamo commenta:“Non abbiamo ravvisato motivi di urgenza e necessità per definire con decreto governativo l’intervento sulla trasformazione delle banche popolari in SpA. È sembrata piuttosto un’improvvisa accelerazione che rischia di produrre una pericolosa fase di stallo in un contesto già molto complicato e di grande tensione nelle realtà bancarie”. Comunicato.

Pubblicato in Archivio News

All'ordine del giorno le proposte e le iniziative della Cisl Per un rinnovato protagonismo contrattuale e sindacale. Appuntamento giovedì 29 gennaio 2015 (ore 9.00) nella Sala Mosaico della Camera di Commercio di Bergamo in Piazza della Libertà. Le conclusioni sono affidate al segretario nazionale del sindacato Cisl, Annamaria Furlan. 

Pubblicato in Eventi

La Cisl Bergamo esprime tutto il suo sdegno e condanna di fronte ai fatti incresciosi di Parigi dove liberi cittadini e giornalisti  del “Charlie Hebdo” sono stati uccisi. Nell'aderire alla giornata di lutto cittadino dichiarata dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, il sindacato Cisl Bergamo esprime la propria vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime. Leggi tutto.

Pubblicato in Archivio News

La Cisl Bergamo, ed il suo Ufficio Stampa in particolare, esprime tutto il suo sdegno e condanna di fronte ai fatti incresciosi e sconvolgenti di Parigi del 7 gennaio, che hanno visto la morte violenta di liberi cittadini e professionisti della stampa. Nell'aderire alla giornata di lutto cittadino dichiarata dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, lil sindacato Cisl Bergamo esprime la propria vicinanza e cordoglio alle famiglie e agli affetti più cari delle vittime (poliziotti, impiegati e giornalisti di “Charlie Hebdo”).

Condanna a gran voce ogni atto di violenza e atto terroristico che avvenga sotto qualsivoglia bandiera o vessillo religioso. Si stringe attorno a tutto il popolo francese che vede, in questi giorni, colpiti i principi fondanti il proprio Stato e la propria gloriosa civiltà. Conferma, nel pieno rispetto dei principi fondanti della Cisl, il proprio rispetto di ogni libertà di parola, cultura e fede religiosa e il diritto ad esprimerla liberamente anche attraverso ogni forma di comunicazione.

Ricorda che,  mai come ora, il rispetto dell'Altro, delle sue idee, dei suoi pensieri sia oggi, più che mai, l'unica strada da percorrere per la costruzione di una vera e profonda convivenza civile fra culture differenti, dove la differenza on sia una barriera ma una risorsa per ognuno. Come segnale di adesione al dolore per quanto accaduto, il sito e le pagine social della Cisl Bergamo saranno listati a lutto.

Pubblicato in Comunicati Stampa
Lunedì, 29 Dicembre 2014 13:51

Le convenzioni 2015 del sindacato Cisl Bergamo

Iscriversi al sindacato Cisl Bergamo permette di inserirsi in un circuito di convenzioni (settore alimentare, energetico, dell'abbigliamento, assicurativo ecc.) che offre concreti vantaggi e risparmi economici. Tra le più significative c'é la convenzione stipulata con le Coop della Provincia (10% di sconto sulla spesa dal 27 gennaio al 30 giugno 2015). Ecco il volantino dell'iniziativa

Pubblicato in Archivio News
Lunedì, 01 Dicembre 2014 00:00

Convocazione Consiglio Generale Cisl Bergamo

Alla Comunità del Paradiso di Bergamo (via Carlo Cattaneo, 7) dalle 9.30 di lunedì 1 dicembre è convocata la riunione del consiglio Generale allargato. All'ordine del giorno: la situazione politico sindacale e le iniziative sulla mobilitazione. Sarà presente Gigi Petteni, Segretario Nazionale Cisl.

Pubblicato in Eventi

La dichiarazione di Ferdinando Piccinini (Segretario Generale Cisl Bergamo) dopo l'elezione della nuova Segreteria confederale. "Un passaggio importante si è concluso oggi, 31 ottobre 2014, alla sede romana della Cisl confederale con l’elezione (su proposta del Segretario Generale, Annamaria Furlan) della nuova segreteria nazionale. E’ avvenuto un ricambio importante di 4 componenti su 7... Leggi tutto.

Pubblicato in Archivio News
Pagina 5 di 5