Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Mercoledì, 14 Febbraio 2018

Via al Balzer 2.0: firmato l’accordo

Trovato l’accordo tra sindacato e proprietà per l’avvio della nuova avventura di Balzer. Dopo la stagione di Barghi, infatti, tocca adesso a S-Link far tornare agli antichi splendori il locale più conosciuto di Bergamo Bassa.

La firma dell’accordo

Presso la sede di Ascom, è stato firmato l’accordo tra Balzer 1850, S-Link e FISASCAT CISL per il passaggio di proprietà e per la tutela del personale impiegato presso la nuova società (la newco “Balzer srl”, interamente controllata da S-Link). “Abbiamo ottenuto l’impegno all’assunzione di tutto gli addetti, 10, a tempo indeterminato e chiesto impegni di continuità anche per i 4 lavoratori a tempo determinato. Per tuttidice Alberto Citerio, segretario generale del sindacato Fisascat Cisl Bergamo - il mantenimento delle condizioni contrattuali previste dal CCNL turismo e ristorazione”.

Tutelato il personale

Si conclude così la seconda vertenza Balzer nel giro di pochi anni: la società guidata da Giovanni Barghi ha infatti retto meno di quattro anni. Oggi, arriva S-Link, società bergamasca, guidata da Patrizio Locatelli, che gestisce già attività nel campo della pasticceria e della ristorazione. “A noi – conclude Citerio - resta la soddisfazione per aver tutelato al meglio in questo passaggio delicato tutto il personale. Confidiamo finalmente in una seria intenzione di rilancio dell’attività e del locale”. Il passaggio di consegne è previsto per l’1 marzo. Una settimana di chiusura, necessaria per la sistemazione del locale, e poi il nuovo Balzer sarà operativo già per le festività di Pasqua.