Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Mercoledì, 30 Settembre 2015

Governare il futuro: proposte CISL contro la crisi

Il sindacato CISL Bergamo ha messo a punto una proposta, una “linea strategica”, per intervenire sui settori del lavoro e del reddito nella nostra provincia. Questa proposta verrà lanciata a sindaci e responsabili di ambirti territoriali nel corso del convengo “Governare il futuro. Le proposte della Cisl Bergamo per affrontare la crisi”, che si svolgerà giovedì 1 ottobre nella sala Riformisti della sede CISL di via Carnovali, 88/a a Bergamo.

La prolungata crisi economica, iniziata nel 2008 con la “bolla finanziaria”, ha avuto pesanti riflessi sul lavoro, sul reddito e sulla casa delle famiglie bergamasche, con particolare incidenza sui soggetti sociali più deboli nel mercato del lavoro: giovani, donne, e ultra quarantacinquenni che hanno perso il posto di lavoro.

Dal 2008 al 2014, il tasso di occupazione, nonostante l'aiuto degli ammortizzatori sociali si è abbassato dal 65% al 61,1% delle forze lavoro comprese tra i 15 e 64 anni di età. Il tasso di disoccupazione è raddoppiato passando dal 3% al 7,4%, un dato mai visto nella realtà bergamasca, con una forte incidenza sulla componente giovanile tra i 15 e i 24 anni, passata nello stesso periodo dall' 8 al 30%.

Solo dal primo trimestre 2015,secondo i dati recenti dell'Osservatorio della Provincia, si registrano alcuni segnali di ripresa – sottolinea Francesco Corna, segretario CISL di Bergamo -, con un saldo positivo degli avviamenti al lavoro rispetto alle cessazioni, trascinato anche dall'incremento delle assunzioni a tempo indeterminato.

Si tratta di un segnale di ripresa incoraggiante che necessita di ulteriori conferme specie sul versante delle stabilizzazioni delle nuove assunzioni. Di certo non siamo di fronte a un'inversione di tendenza significativa. Serve uno sforzo coordinato per costruire nuovi strumenti. Occorre partire dalla crisi per realizzare nuove opportunità”.

Da questi spunti prenderà avvio il convegno di giovedì 1 ottobre, al quale sono stati invitati i sindaci della provincia. Il programma prevede, alle 9, l’avvio dei lavoro con l’introduzione di Francesco Corna. A seguire gli interventi di  Flavio Merlo, Docente di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano, che ha dato il sostegno tecnico alla ricerca CISL; don Claudio Visconti, Presidente Caritas Bergamo; Stefano Malandrini Responsabile, dell’Area Lavoro di Confindustria Bergamo; Maria Carolina Marchesi, Presidente Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci. Le conclusioni saranno di Ferdinando Piccinini,  Segretario Generale CISL Bergamo.


Scarica la locandina