Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Venerdì, 07 Luglio 2017 00:00

Intervento al 18° congresso nazionale

 

L'intervento di Ferdinando Piccinini (Segretario Generale Cisl Bergamo) al 18esimo Congresso della Cisl nazionale svolto a Roma dal 28 giugno al 1° luglio 2017

Pubblicato in I Video del Segretario
Mercoledì, 05 Aprile 2017 00:00

Relazione al 18° Congresso Cisl Bergamo

 

La relazione dell'Ust Cisl Bergamo letta da Ferdinando Piccinini (Segretario Generale Cisl Bergamo) al 18esimo Congresso Cisl Bergamo svolto alla Fiera Nuova di Bergamo dal 29 al 30 marzo 2017.

Pubblicato in I Video del Segretario

I 455 delegati della CISL di Bergamo hanno rinnovato il Consiglio generale. Lo stesso è stato convocato per lunedì 10 aprile, quando avverrà l’elezione di segretario generale e segreteria. Ferdinando Piccinini, segretario generale uscente, ha presentato la sua candidatura e la richiesta di confermare l’intera squadra: Francesco Corna, Gabriella Tancredi e Giacomo Meloni.

Persona e lavoro al centro

Si è così conclusa la 18° assise dell’unione sindacale bergamasca, che ha vissuto una due giorni imperniata su “persona e lavoro”, come recitava il titolo del congresso. L’azione prioritaria proposta al congresso, ha detto Piccinini, “... è quella di avviare una forte azione di formazione tesa a valorizzare e rafforzare il ruolo dei delegati, delle RSU, degli operatori e dirigenti sulle nuove prospettive della contrattazione. Si conferma, con questo Congresso, la posizione della CISL Bergamasca di privilegiare la prossimità e la vicinanza dell’organizzazione attraverso il ruolo centrale del territorio”.

Attenzione rivolta all’occupazione giovanile

Bergamo deve tornare protagonista dando vita a un’alleanza sul territorio per lavoro e welfare, con l’attenzione rivolta all’occupazione giovanile, alle politiche attive e alle risorse contro la povertà. Creare lavoro è la vera priorità e non esistono scorciatoie. Il lavoro non si crea per legge, ma riorientando le politiche attuali e costruendo politiche nuove. E’ ora di chiudere una stagione di continue riforme normative. “Ma deve essere un lavoro qualificato – ha continuato Piccinini - Partiamo, in una strategia di incentivazione occupazionale vera e concentrata sui giovani, dall'apprendistato duale che deve diventare la modalità più comune per concludere un ciclo di studi e raggiungere una qualificazione. Se non affrontiamo in modo rinnovato i temi della qualificazione del lavoro, della formazione continua e delle politiche occupazionali, tutto il sistema di relazioni sindacali, nazionali e territoriali, rischia di rimanere fermo e poco incisivo”.

Il territorio al centro del protagonismo sindacale

Però, ha ammonito Ugo Duci, segretario generale della CISL Lombarda, … per rimettere davvero il territorio al centro del protagonismo sindacale, servono mezzi. Nessuno può essere protagonista senza aiuto, e quindi occorre che qualcuno con mezzi adeguati lo doti per essere protagonista: e ancora oggi troppi dei mezzi CISL necessari al territorio se ne stanno a Roma”. Una nuova organizzazione “federale”, ha dichiarato il leader lombardo, “potrà permettere che entro dieci anni ci possa essere un rinnovato gruppo dirigente in tutta la Lombardia, con molti più giovani di quanti ce ne siano oggi, formati e agguerriti”.

Bergamo punto di riferimento della contrattazione

Anche Gigi Petteni, della segreteria nazionale (che ha parlato nella prima giornata congressuale), si è mosso sugli stessi binari. “In un anno ci sono stati 19.000 contratti di secondo livello e Bergamo per questo è un punto di riferimento. Occorre costruire un sistema che nella transizione da un lavoro all’altro non lasci solo nessuno. La CISL non sarà ospedale da campo, ma vuole contribuire a creare un modello di inclusione partecipativa che parta dai territori”. “Welfare e lavoro rappresentano una grande sfida per la CISL -, ha concluso Petteni -. Il sindacato vuole essere più incisivo nelle politiche del territorio. I temi del lavoro e del sociale sono scomparsi nell’agenda politica. E invece noi abbiamo necessità di metterli al centro, a partire dalle aree più in difficoltà”.


La due giorni congressuale è stata messa in diretta streaming sul canale YuoTube Cisl Bergamo
Relazione della Segreteria Ust Cisl Bergamo
Ordine del giorno contro la violenza alle donne
Mozione conclusiva

Pubblicato in Comunicati Stampa
Lunedì, 06 Febbraio 2017 10:20

Al via stagione congressuale alla Cisl Bergamo

Dall’8 febbraio al 30 marzo, almeno per quanto riguarda l’aspetto provinciale, si svolgeranno i congressi di categoria e dell’unione sindacale della CISL di Bergamo. Poi il percorso della CISL si concluderà, con i vari passaggi categoriali e regionali, con le giornate nazionali al Palacongressi EUR dal 28 giugno all’1 luglio.

Per la persona, per il lavoro

La stagione congressuale è partita ufficialmente con il Consiglio generale di dicembre e con gli incontri preparatori che la segreteria provinciale ha organizzato. Da mercoledì 8, dunque, si entra nel vivo con il congresso della FNS (Federazione Nazionale Sicurezza, che raggruppa e tutela i lavoratori della polizia penitenziaria, dei Vigili del Fuoco e degli altri agenti non “militari”) , cui faranno seguito il 10 la FAI (alimentaristi e agricoli), il 16 l’assise della FISTEL (grafici, lavoratori dello spettacolo e telecomunicazioni) e il 17della FIT (trasporti). “Per la persona, per il lavoro”, questo lo slogan scelto dalla segreteria bergamasca per contraddistinguere il percorso, perché, dice Ferdinando Piccinini, segretario generale della CISL orobica, “creare lavoro è la vera priorità, non esistono scorciatoie: il lavoro, come la crescita, non si creano per legge, ma riorientando le politiche economiche. Le politiche del lavoro possono e devono fare la loro parte”.

Dieci proposte concrete

La CISL ha messo a punto una scheda di dieci proposte concrete sulle quali verterà la discussione congressuale a tutti i livelli: si va dal sostenere con specifiche premialità le filiere che creano lavoro di qualità, a sostenere la formazione continua; l’apprendistato duale, per la CISL, deve diventare la modalità più comune per concludere un ciclo di studi e raggiungere una qualificazione, così come l’alternanza scuola-lavoro deve essere l’anello decisivo per migliorare orientamento scolastico efficace e occupabilità dei giovani che studiano, contrastando abbandono scolastico e universitario e intervenendo sui tirocini extracurriculari. Il 2017 deve essere l’anno nel quale vogliamo vedere le politiche attive imparare a camminare sul territorio nazionale, va superata la politica dei continui annunci. Va messo in campo da subito un progetto per la fase 2 di Garanzia Giovani che, facendo tesoro delle criticità della prima fase, finalizzi meglio gli obiettivi di avvicinamento alla occupabilità, con criteri più omogenei sul territorio. Deve essere sostenuto il lavoro autonomo “vero” rafforzando le tutele per i collaboratori, anche a partita Iva, iscritti alla Gestione separata Inps, e affrontata senza demagogia la questione dei voucher, introducendo significative limitazioni all’ambito di utilizzo.

Il tema forte della disoccupazione giovanile

La velocità dei mutamenti tecnologici richiede competenze sempre più specifiche, ma al contempo la nuova organizzazione del lavoro meno gerarchica e più cooperativa richiede sempre più competenze trasversali. La formazione quindi deve essere sempre più la prima forma di tutela dell’occupabilità del lavoratore. “La disoccupazione giovanile, poi, - prosegue il Segretario generale - è a livelli inaccettabili. Anche a questo tema sarà dedicato il Congresso della Cisl. Se aggiungiamo i tantissimi giovani che non lavorano e non studiano e pensiamo che un quinto dei ragazzi italiani non finisce il percorso scolastico si capisce tutta l’urgenza della questione, che va posta come priorità assoluta del Paese”. In un contesto generale di forte crisi che investe non solo i ceti più deboli (pensionati e lavoratori, donne e soprattutto giovani), ma anche il ceto medio, che vede ridimensionarsi il proprio tenore di vita, occorre reagire all’aumento delle diseguaglianze chiedendo una diversa distribuzione dei redditi, una strategia politica di investimenti produttivi e sociali, di ripresa economica, di rilancio dei consumi e di difesa dello Stato Sociale, continuando sulla strada positivamente iniziata con l’accordo governo-sindacati del settembre scorso.

Riformismo e responsabilità

È necessario e fondamentale, quindi, il ruolo strategico di un sindacato come la CISL, riformista e responsabile che, con proposte mirate al recupero di risorse (con una più efficace lotta all’evasione, con tagli ai costi della politica e con la razionalizzazione della pubblica amministrazione), per orientare le forze governative verso obiettivi di solidarietà, dignità e salvaguardia dei diritti civili e sociali dei lavoratori e dei pensionati. La FIM, la più grande categoria della CISL di Bergamo, celebrerà il proprio congresso il 23 e 24 febbraio; la FISASCAT, quella con l’indice di crescita maggiore, il 28 febbraio e l’1 marzo; la FNP, la più numerosa in assoluto, il 13 e 14 marzo. In tutto, il sistema congressuale della CISL di Bergamo coinvolgerà 1871 delegati, tra chi parteciperà alle assise di categoria a quello dell’Unione, e che saranno poi incaricati di seguire i congressi regionali e nazionali.


Tutte le date della stagione congressuale della Cisl Bergamo


 

Pubblicato in Comunicati Stampa

Care amiche e cari amici, il 2017 si è aperto in uno scenario ancora denso di incertezze economiche e di problemi aperti nella società italiana, che si ripercutono ogni giorno sulla vita delle famiglie, dei lavoratori, dei pensionati, degli immigrati, dei tanti giovani precari o in cerca di occupazione. Per la Cisl questo sarà anche l'anno del Congresso confederale, un appuntamento importante nel quale ascolteremo soprattutto le istanze della nostra base, i problemi dei nostri iscritti, le ansie e le aspettative di migliaia di delegate e di delegati che hanno scelto di stare nella Cisl e che ogni giorno nelle aziende ed in tutti posti di lavoro nelle leghe dei pensionati e nelle zone sono i protagonisti della nostra organizzazione autonoma e responsabile, libera e partecipativa. Alla loro passione civile autentica, vera, deve andare oggi più di ieri tutto il nostro pensiero e la nostra gratitudine. ...

Pubblicato in Archivio News
Lunedì, 12 Dicembre 2016 00:00

23 e 24 maggio, Congresso Cisl Lombardia

Al via la stagione congressuale della CISL in Lombardia. Il 12° congresso della confederazione regionale si terrà a Milano il 23 e 24 maggio 2017. Lo ha convocato il Consiglio generale dell’Unione regionale, riunitosi il 12 dicembre all'hotel Crown Plaza di S. Donato Milanese.

Un'organizzazione al passo coi tempi

Con oggi si apre la stagione congressuale, una fase strategica, perché anche a seguito degli ultimi accadimenti di ordine politico ci aspetta un congresso importantissimo, straordinario nella sua ordinarietà - ha detto il segretario generale della CISL Lombardia, Osvaldo Domaneschi, nel suo intervento -. Sarà il momento per riaffermare i nostri valori portanti, rigenerandoli per le sfide future, ribadendo il nostro voler essere un'organizzazione al passo coi tempi, flessibile, autonoma che dà centralità al territorio”. Appuntamento che ogni quattro anni chiama a raccolta tutta l'organizzazione, impegnata ad ogni livello nelle assemblee con gli iscritti, il congresso dovrà raccogliere la sfida di questo tempo - ha sottolineato Domaneschi - e rilanciare l'azione della CISL sul territorio: dalla contrattazione a ogni livello alla partecipazione, dall'affermazione di nuovi modelli di welfare contrattuale a risposte concrete per favorire l'occupazione giovanile”.

Spingere verso nuove frontiere

Oggi più che mai l'appuntamento congressuale è un'occasione per spingere l'organizzazione verso nuove frontiere, certo tenendo conto del quadro di riferimento economico, politico e sociale che stiamo vivendo, molto complesso, ma senza rinunciare all'ambizione di fare un salto di qualità - ha aggiunto Domaneschi -. L'attuale fase di crisi politica è molto più profonda di quanto appare e chiama in causa il modello di democrazia che vogliamo per il nostro Paese. Questo ci interroga con forza sul nostro ruolo e sulla nostra capacità di innovarci”. Il consiglio generale della CISL Lombarda, che con i suoi oltre 750mila iscritti è la prima unione regionale della CISL, ha inoltre eletto Angela Alberti nuova responsabile del Coordinamento Donne e ha approvato le dimissioni da segretario regionale di Roberto Benaglia, che da settembre opera sui temi del lavoro e della contrattazione in CISL nazionale.

Pubblicato in Comunicati Stampa
Giovedì, 24 Novembre 2016 09:05

Congressi 2017

Congressi 2017 dell'UST Cisl Bergamo e Categorie

 

   O       CATEGORIA     DATA 2017     LUOGO   DELEGATI     MANIFESTO 
                                 
  ->       FNS     8 febbraio    
Sala "Riformisti" sede Cisl Bergamo                                                      
   32      
materiale: 1) Comunicato finale   2) Relazione introduttiva        
                                 
  ->      
FAI

    10 febbraio     Grand Hotel del Parco (Stezzano)    62     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione
                                 
  ->      
FIT

    17 febbraio     Casa del Giovane (Bergamo)    41     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
SLP

    23 febbraio      Sala "Riformisti" sede Cisl Bergamo
   31     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FIM

    23 e 24 febbraio     La Muratella (Cologno al Serio)    206     Link
materiale: 1) Comunicato iniziale 2) Relazione introduttiva 3) Documento finale
                                 
  ->      
FISTEL

    24 febbraio     Patronato San Vincenzo (Bergamo)    46     Link
 materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->       FELSA (ass. congressuale     27 febbraio     Sala "Riformisti" sede Cisl Bergamo   48     Link
 materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FPS

    27 febbraio
    La Vacherie (Brusaporto)    115     Link 
 materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FISASCAT

    28 febbraio e 1 marzo     Le acciaierie (Cortenuova)    176     Link 
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                  
  ->       SICET    

16 marzo

    Salone "Scarpellini" sede Cisl Bergamo   15      
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FEMCA

    2 e 3 marzo     Palace Hotel (Verdellino - Zingonia)    71     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FIRST

    17 marzo     Sala "Riformisti" sede Cisl Bergamo    27      
                                 
  ->      
FLAEI

    7 marzo     Castello della Marigolda (Curno)    31     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
SCUOLA

    9 marzo     Fiera Nuova (Bergamo)     189     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FILCA

    9 e 10 marzo     Comunità del Paradiso (Bergamo)    70     Link
materiale: 1) Comunicato finale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale
                                 
  ->      
FNP

    13 e 14 marzo     Cascina San Carlo - Vidalengo (Caravaggio)     254     Link
materiale: 1) Comunicato iniziale 2) Relazione introduttiva 3) Mozione finale 4) Ordine del giorno
                                 
  ->      
ADICONSUM

    15 marzo     Sala "Riformisti" sede Cisl Bergamo    32     Link
materiale: 1) Relazione introduttiva 2) Mozione finale
                                 
  ->      
UST

    29 e 30 marzo     Fiera Nuova (Bergamo)    456     Link
materiale: 1) Relazione introduttiva 2) Comunicato finale 3) Interventi al Congresso 4) Ordine del giorno contro la violenza alle donne 5) Documento conclusivo 6) Materiali distribuiti
                                 
  ->      
CISL LOMBARDIA

    23 e 24 maggio     http://bit.ly/2hspjJA          

 

 

Pubblicato in CISL Bergamo