Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Archivio News

Un presidio regionale dei lavoratori della filiera delle costruzioni per protestare contro gli infortuni mortali sul lavoro. Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil Lombardia lunedì 16 luglio (dalle 9 alle 12.30) hanno manifestato in piazza del Duomo a Milano. I sindacati hanno avanzato alla giunta regionale alcune proposte per debellare il fenomeno.Le tre sigle sindacali in una nota hanno ricordato che le maggiori cause di incidente mortale sono da ricondurre alla caduta dai tetti o dalle coperture (30%); caduta da scale, ponteggi e trabattelli (23,9%); caduta da terrazzi, parapetti o aperture (15,9%).

Giovedì, 12 Luglio 2018 09:15

Edizioni Lavoro lancia il book-smart-box

Oltre il concetto tradizionale che abbiamo del libro, mantenendo la sua forma ma collegandolo alle potenzialità del digitale. E’ ciò che si prefigge una nuova collana edita da Edizioni Lavoro. Si chiama iTascabili. E' dedicata soprattutto ai temi del lavoro, dell’economia, del welfare e della sussidiarietà: brevi guide con un linguaggio semplice e divulgativo proposte come book-smart-box che uniscono il cartaceo con il digitale.

Il nuovo segretario generale della FILCA CISL Bergamo è Simone Alloni. Prende in mano le redini del maggior sindacato di categoria in provincia, con quasi 7000 iscritti. Alloni è stato eletto alla massima carica della categoria provinciale durante il Consiglio generale dell’11 luglio. 42 anni, sostituisce Danilo Mazzola, chiamato da Francesco Corna a far parte della squadra di segreteria della Cisl Bergamo. Con lui in segreteria c'è la conferma di Giovanni Anesa e di Silver Facchinetti. Comunicato

Martedì, 10 Luglio 2018 07:33

Doveroso mantenere il punto nascite a Piario

Francesco Corna, segretario generale Cisl Bergamo, entra nel dibattito sul mantenimento del reparto di ostetricia all’Ospedale di Piario, in alta valle Seriana, consapevole del fatto che un atto come quello prospettato dalla Regione Lombardia nuocerebbe gravemente all’economia e allo sviluppo dell’intera zona. Il punto nascita deve essere visto come servizio indispensabile, perché copre un territorio montano, con infrastrutture insufficienti a garantire alternative utili e sicure per paesi a 40 o 50 chilometri di distanza da un altro ospedale. Comunicato

Lunedì, 09 Luglio 2018 10:12

No agli slogan sulle pensioni

Mario Gatti, segretario provinciale del sindacato Cisl Bergamo, risponde alla provocazione via Facebook del ministro Luigi Di Maio, che vorrebbe “finalmente abolire le pensioni sopra i 4-5.000 euro”, aggiustando poi il tiro, aggiungendo “per tutti quelli che non hanno versato una quota di contributi che dia diritto a un importo così alto. Per Gatti non serve parlare alla pancia per sistemare i conti dell’INPS. Sarebbe necessario, una volta per tutte, avere il coraggio di mettere mano a una riforma della spesa pensionistica che disponga la separazione della spesa assistenziale. Comunicato

Per Francesco Corna, segretario generale CISL di Bergamo, fondamentale è dare dignità al lavoro.E su questo ci siamo. Anzi, lo pretendiamo. Per questo accogliamo positivamente, con alcune riserve, il decreto dignità che il ministro Di Maio ha presentato alla nostra Conferenza nazionale dei servizi”. “Siamo convinti – continua Corna - che vi siano questioni importanti, nodali, assunte come priorità e questo lo condividiamo; sui singoli provvedimenti ci riserviamo una lettura attenta. Se ci saranno delle modifiche da proporre, noi ci prepareremo a farlo. A questo proposito, è stato interessante sentire il ministro richiamare la concertazione per definire priorità, obiettivi e percorsi per raggiungere gli obiettivi stessi. È un buon modo di concepire il dialogo sociale e lo stare assieme". Comunicato

Sono stati oltre 5.000.000 i cittadini che nel 2017 si sono rivolti alle 2.500 sedi territoriali della rete servizi CISL: di questi 2.500.000 al CAF e 1.800.000 al patronato INAS, per un totale di oltre 9.000.000 di pratiche espletate. Sono i dati illustrati alla Conferenza nazionale dei servizi della Cisl che si è svolta a Roma coinvolgendo centinaia di delegati e operatori sindacali. Una CISL in salute con 4.040.823 iscritti nel 2017, di cui il 48,40 per cento donne e il 51,60 per cento uomini (l’età media degli iscritti attivi è di 47 anni). Comunicato

A luglio la bolletta per luce e gas sarà più cara. La spesa per una famiglia tipo aumenterà del 6,5% per l’energia elettrica e dell’8,2% per il gas naturale, in controtendenza rispetto ai forti ribassi (-8% per l’elettricità e -5,7% per il gas) del secondo trimestre 2018. L’Autorità per l’energia, precisa che a pesare sul rincaro sono le tensioni internazionali e il conseguente aumento del prezzo del petrolio. L’incremento delle bollette significa che una famiglia tipo si troverà a pagare su base annua dal 1° luglio 2018 al 1° luglio 2019 33,5 euro in più per la luce e 83,5 euro per il gas. Comunicato

“La lettura della povertà in un territorio ricco come quello bergamasco può essere effettuata non fermandosi ai dati ufficiali, ma adottando una prospettiva ampia, che tenga conto dell’esperienza e dell’attenzione sociale al territorio”. Roberto Bertola, segretario generale del SICET CISL di Bergamo, il sindacato degli inquilini, applica una diversa ottica nella lettura dei dati sulla questione abitativa, da sempre croce e delizia della provincia di Bergamo. Comunicato

Mercoledì, 27 Giugno 2018 12:07

Assegno di ricollocazione per disoccupati

Un nuovo ammortizzatore sociale entra a far parte della schiera degli strumenti in difesa dei lavoratori in difficoltà: l’Assegno di Ricollocazione (AdR), entrerà in vigore nei prossimi giorni, dopo un periodo di sperimentazione. L’assegno di ricollocazione può essere richiesto dai beneficiari di Naspi da almeno 4 mesi. La somma di denaro messa a disposizione può essere utilizzata presso un Centro per l’Impiego o un’Agenzia per il lavoro accreditata, che assegnerà un tutor al disoccupato, per essere affiancato in un programma personalizzato di ricerca intensiva di una nuova occupazione. Comunicato

Pagina 1 di 91